Antropologia Cucina Cultura Islanda Università

Bolludagur, carnevale all’islandese

Oggi è bolludagur, il giorno della “bolla”, un qualcosa che descriverei come un mega bignè. È tradizione, qui in Islanda, celebrare il lunedì prima dell’inizio della quaresima, banchettando con queste meraviglie, che si possono trovare in forme, colori e gusti diversi. La forma più comune è quella di un bignè grande quanto un’arancia, che si trova già riempito, oppure si può riempire a casa sbizzarrendosi, con panna montata e marmellata, per poi ricoprirlo con una generosa dose di glassa (glassúr). Molti islandesi si portano già avanti la domenica precedente, essendo lunedì un giorno di lavoro, e così ho fatto io, anche se ho avuto un bis generoso all’istituto Arnamagnæano, dove nella pausa caffè delle dieci e in quella delle quindici, hanno servito vassoi stracarichi di bollur grandi come meloni, imbottiti di panna e ricoperti di cioccolato. È bello poter essere di nuovo in istituto al 100%, prima di vincere il finanziamento di ricerca, quando lavoravo in asilo, potevo esserci solo al pomeriggio, e mi perdevo un sacco di cose. Essere in università a lavorare a stretto contatto con i professori i cui lavori leggevo con ammirazione quando ero studente a Milano è davvero qualcosa di bellissimo, specie nei momenti in cui ci si siede tutti intorno a un tavolo con una candela accesa per sorbire un caffè e azzannare delle bollur.

Sono laureato in lingue scandinave e ho una laurea magistrale in studi medievali islandesi ottenuta all’Università d’Islanda. Ora sto facendo un dottorato alla stessa università (con una ricerca sui manoscritti del tardo medioevo islandese) dove insegno o ho insegnato varie cose, come antico islandese, manoscritti islandesi o lingua e letteratura italiana. Ho lavorato anche come traduttore e ogni tanto faccio la guida per Italiani qui in Islanda. In Diana trovate una mia traduzione dei testi medievali sulla scoperta dell’America da parte dei popoli nordici dal titolo “Saghe della Vinlandia”, mentre in Iperborea ho pubblicato una traduzione di un racconto medievale islandese dal titolo “Saga di Gunnar”.

0 commenti su “Bolludagur, carnevale all’islandese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: