Maglioni islandesi

Acquista un maglione tradizionale islandese!


Orgogliosissimo dei miei maglioni islandesi!

Ogni Paese ha le sue caratteristiche e peculiarità, e una storia unica che ne ha plasmato la cultura. In effetti, la geografia, il clima e lo stile di vita di un popolo, ne determinano molti aspetti. Gli islandesi, ad esempio, hanno sviluppato una grande abilità nella lavorazione della lana, attività che diventava preponderante nei lunghi inverni, quando il clima e il buio non permettevano di trascorrere molto tempo all’aperto. Non solo le persone si adattano all’ambiente circostante, ma anche gli animali; la lana delle pecore islandesi è stata plasmata da più di un millennio su questa terra inclemente, e consta di due strati: uno esterno detto tog, più grezzo, che la rende resistente all’acqua, e uno interno più morbido detto þel con funzione isolante. Così come questa lana rende un ottimo servizio alle pecore islandesi, anche le persone ne traggono gli stessi benefici, potendone creare la lopapeysa, (letteralmente “maglia di lana”) il famoso maglione tradizionale islandese.

Ci sono diversi tipi di lana, a seconda della lavorazione, ma la più tradizionale è quella non filata, più difficile da lavorare perché più delicata, ma anche molto più isolante, e comunque estremamente resistente una volta intrecciata. Tradizionalmente, gli indumenti di lana islandesi erano più semplici e sobri di quelli prodotti oggi, e non avevano i complessi motivi che oggi costituiscono una delle attrattive estetiche di questi capi d’abbigliamento. Erano anche poco usati dalle persone più abbienti, e considerati appannaggio delle classi popolari. Quando la prima guerra mondiale prima, e la grande depressione poi, portarono all’interruzione delle importazioni di tessuti e abiti dall’Europa, gli islandesi dovettero però ingegnarsi e riportarono in auge la lavorazione della lana, elaborando poi le decorazioni a motivo che rendono il maglione islandese così famoso e riconoscibile. Questi motivi sono entrati nella moda locale nel corso del ‘900, e pare si ispirassero al design di tradizione norvegese o groenlandese.

Donne islandesi che lavorano la lana, foto di fine Ottocento.

Questi maglioni si adattano un po’ a tutte le stagioni: con una felpa o un pile al di sotto sono perfetti per stare all’aperto in inverno, mentre su una semplice maglietta si rivelano ottimi anche in estate per escursioni in montagna, quando le temperature non toccano punte eccessive. Sono ideali quando è necessario vestirsi “a cipolla”, non aggiungendo peso eccessivo sul corpo. La lana è traspirante e non assorbe odori: potete sudarci dentro, lavorarci in una stalla, affumicarla stando a ridosso di un falò, che il giorno dopo sarà di nuovo completamente inodore. In alcune fogge e colori, questi maglioni possono anche avere un tono solenne ed elegante, e si adattano anche a situazioni più formali. Non è nemmeno necessario lavarli di frequente, basta un lavaggio a mano una volta all’anno in una bacinella di acqua tiepida con un po’ di shampoo per capelli (mettendoli ad asciugare distesi sullo stendino, e non appesi, altrimenti si sformano!).

Orri di The Icelandic Store, davanti alla cascata di Gullfoss, con il maglione dal motivo “Mani”.

da chi visita questo Paese. Bisogna però avere una certa accortezza nell’acquisto, perché (come accade anche da noi) esistono imitazioni di dubbia origine le quali, oltre a non avere gli stessi standard di qualità, danneggiano pesantemente l’economia locale: pensate al danno di miliardi di euro che le imitazioni di prodotti italiani causano ogni anno all’economia del Bel Paese. In quest’ottica, è dovere del visitatore fare delle scelte oculate che vadano a beneficio della realtà che visita, si tratta del cosiddetto turismo responsabile. Proprio come succede per tanti prodotti italiani come il Parmigiano, il Brunello di Montalcino e l’aceto balsamico di Modena, il maglione di lana islandese è una denominazione di origine protetta, assieme a quella di agnello islandese. La legge prevede stringenti requisiti perché un maglione possa essere definito maglione islandese in particolare, esso deve essere:

  1. Prodotto con lana proveniente esclusivamente da pecore islandesi.
  2. Prodotto con lana nuova.
  3. Prodotto con tipi specifici di lana stabiliti per legge.
  4. Prodotto secondo certi criteri fissati per legge, ad esempio deve avere la decorazione che va dalla linea delle ascelle fino al collo, essere lavorato ai ferri con uno schema ad anello continuo…
  5. Lavorato a mano in Islanda.
  6. Il corpo centrale deve essere un pezzo unico senza cuciture accessorie.
  7. Il maglione può essere intero o aperto.

Al di là delle normative sugli aspetti “tecnici”, è importante sottolineare come un maglione nello “stile” islandese che sia prodotto all’estero, o che non sia prodotto a mano, o che contenga miscele con lane di altra provenienza, non può essere denominato “maglione islandese”. Fate molta attenzione quando visitate grandi store in Islanda, perché certi rivenditori inseriscono etichette fuorvianti, stampando a caratteri cubitali diciture come “Designed in Iceland”, oppure “100% Icelandic wool”: queste diciture nascondono il fatto che il maglione è stato prodotto all’estero, solitamente in Cina, e la dicitura “Made in China” è a volte molto più piccola e magari sul retro dell’etichetta ingannevole. Questi prodotti sono generalmente un po’ più economici, ma non avranno mai la qualità di quelli originali, senza contare che il loro commercio danneggia la produzione autentica locale. Pensate alla contraffazione imperante di prodotti e marchi italiani.

Motivo “Heimdallur”.
Motivo “Váli”

Non è sempre facile reperire uno di questi maglioni: la maggior parte dei residenti in Islanda, o di chi ha contatti con la Terra del Ghiaccio, ne ottiene uno fatto a mano da un parente o un conoscente. Sono pochissimi i rivenditori di autentici maglioni islandesi che spediscono anche all’estero, due o tre, e acquistare uno di questi prodotti originali è un investimento abbastanza oneroso, ma giustificabile a fronte del fatto che un capo di questo tipo dura diversi decenni, e resiste ad un uso intenso.

Vi consiglio The Icelandic Store, ovvero il rivenditore che ho scelto personalmente e con il quale ho avviato una collaborazione: si tratta di una ditta a conduzione familiare che vende maglioni prodotti dalle sapiente mani di attempate signore islandesi sparse su tutto il territorio. Ad esse va l’80% del ricavato, così che questa attività si configura come commercio equo e solidale. Non solo! Offrono anche un servizio di produzione su misura senza costi aggiuntivi.

Potete scegliere un maglione tra quelli già presenti in magazzino, ma potete anche scegliere i vostri colori e il design del motivo. Addirittura accettano fotografie di vecchi maglioni che provvederanno a far creare nuovamente. Tutto quello che serve sono i colori, il disegno e le vostre misure (lunghezza dal collo in basso, larghezza torace e lunghezza manica dall’ascella al polso). Il tempo necessario per la lavorazione dipende dalla stagione e dal volume di ordini, ma va dalle 2 alle 8 settimane. Il maglione può essere spedito comodamente a casa vostra ma, se avete in programma un viaggio in Islanda, potete anche ordinarlo qualche settimana prima e passare a ritirarlo al loro store di Hafnarfjörður, sulla strada tra l’aeroporto e la capitale, oppure farvelo recapitare in albergo, così avrete subito un’occasione per collaudarlo nella natura islandese.

Per curiosare tra i modelli offerti, ed eventualmente acquistare, seguite questo link.

La posizione dello store sulla strada tra l’aeroporto e la capitale.

Andate sul menù in alto (apritelo cliccando sull’icona in alto a sinistra da mobile), e selezionate la prima voce “Icelandic sweater”. Si aprirà un menù a tendina. Selezionate “Men’s sweaters” per i maglioni da uomo, o “Women’s sweaters” per quelli da donna. Da qui potete selezionare “pullover” oppure “cardigan“, se preferite un modello con i bottoni, per poter accedere al catalogo fotografico. Se invece preferite scegliere il vostro colore e le misure specifiche, potete aggiungere le vostre richieste nel box che comparirà in basso nel carrello, una volta che vi avrete inserito un prodotto. Per richieste particolari o informazioni potete mandare un messaggio a questo modulo di contatto, sono estremamente cordiali e servizievoli!

Il maglione islandese è un prodotto che esprime molto di questa nazione, ed è un regalo da fare o da farsi che resterà per la vita!